Dal 5 al 9 giugno 2017 si terrà a Ravenna il primo convegno della AIPH, la Associazione Italiana di Public History.

La conferenza riunirà Public historian da tutte le regioni della penisola che s’interrogheranno sulle ragioni di una via italiana alla disciplina.

La Public History consiste nel generare e diffondere il sapere storico presso il pubblico più ampio e variegato possibile, servendosi di qualsiasi medium a disposizione. Nel mondo anglosassone si è soliti distinguere i Public Historians dalla comunità degli storici in senso classico, quelli che appartengono cioè alla “Academic History”. Ciò non vuol dire che i due mondi siano separati e incompatibili. Al contrario, sono due aspetti di una stessa “missione” realizzata con mezzi differenti.

L’associazione Memorìa parteciperà attivamente alla Conferenza e, nella sezione poster del giorno 8 giugno, presenterà il lavoro che porta avanti in stretta collaborazione con il Comune di Tito e con la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici di Matera sul sito Torre di Satriano.