TORRE DI SATRIANO IN TITO

Una rocca di avvistamento sulla storia

Page 2 of 4

Il Banchetto del Conte Goffredo

In occasione della I Edizione di “FESTIVALIA. L’ARCHEOLOGIA SI RACCONTA”, la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici di Matera dell’Università degli Studi della Basilicata in collaborazione con il Comune di Tito, l’Associazione Memorìa, l’Associazione Rasna e l’Associazione teatrale Cecco Spera organizza il 29 luglio 2017, nel sito archeologico di Satrianum (Torre di Satriano, Tito PZ), l’evento di rievocazione storica “Il banchetto del Conte Goffredo nella notte dei fuochi di S. Giuseppe”.
L’insediamento medievale rivivrà le sue antiche origini, raccontate dal Conte Goffredo, dalla moglie Sichelgaita e dai loro figli con il miles Tristano a banchetto con il Vescovo Giovanni, durante il cantiere della Cattedrale normanna. Accompagneranno i personaggi gli artigiani, i carpentieri, il fabbro e i mercanti delle botteghe di cibo e bevande.
I visitatori avranno l’occasione di passeggiare in un’area archeologica allestita per l’occasione con punti di ristoro e officine medievali concludendo il percorso con la rievocazione storica del banchetto, sotto la Torre di Satriano in Tito.

Workshop “Officine Medievali a Satrianum”

L’Associazione Memorìa, in collaborazione con la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’Università della Basilicata e con il Comune di Tito propone un Workshop dal titolo “OFFICINE MEDIEVALI A SATRIANUM”, inserito nella I Edizione di “FESTIVALIA. L’ARCHEOLOGIA SI RACCONTA”, rivolto a tutti gli appassionati, curiosi o specialisti della materia.
COME SI SVOLGE IL WORKSHOP?
Dal 24 al 29 luglio 2017 dalle 11:00 alle 20:00 il sito archeologico dell’insediamento di Satrianum (Torre di Satriano, Tito PZ) si animerà per la costruzione di botteghe medievali, offrendo l’opportunità di lavorare con gli esperti di archeologia medievale a tutti coloro che lo desiderano.
Il Workshop è l’occasione per riportare in vita alcune attività artigianali del medioevo nell’antico insediamento di Satrianum. Il progetto vuole restituire alla comunità un momento della storia dell’insediamento, attraverso attività che coinvolgono, sia nella fase di realizzazione che successivamente, in un evento finale, tutti i cittadini e gli abitanti del territorio.
Il workshop è parte dell’evento “IL BANCHETTO DEL CONTE GOFFREDO NELLA NOTTE DEI FUOCHI DI S: GIUSEPPE” che si terrà sabato 29 luglio, in cui verranno mostrate al pubblico le strutture realizzate nella settimana precedente.
COSA SI IMPARA?
I partecipanti saranno coinvolti nella fase esecutiva del progetto, coadiuvando le attività di assemblaggio delle strutture lignee delle botteghe, della fucina del fabbro e della creazione di una tavola medievale. Saranno impegnati nelle attività quotidiane del cantiere, faranno parte di una squadra con mansioni specifiche, in modo da poter approfondire gli aspetti della realizzazione di una struttura medievale.
CHI LO REALIZZA?
Il laboratorio è proposto dall’ Associazione Memorìa, in collaborazione con Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici di Matera dell’Università della Basilicata ed è eseguito dall’ Associazione Rasna con fondi messi a disposizione dal Comune di Tito.
La Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici di Matera è in ambito nazionale uno dei punti di riferimento per la formazione di archeologi professionisti grazie all’attenzione verso la metodologia della ricerca archeologica, la diagnostica e la comunicazione del patrimonio culturale. L’associazione Rasna si occupa di archeologia sperimentale, proponendo progetti didattici per bambini e fornendo attrezzature per la costruzione di strutture secondo il periodo storico di riferimento. L’associazione è composta da archeologi esperti in rivisitazioni storiche. L’associazione Memoria si occupa di promuovere il territorio ed il patrimonio di Tito attraverso laboratori, progetti, visite guidate per adulti e bambini.
COSTI?
Il costo del workshop è di 30 euro a settimana e include assicurazione, lezioni teoriche e assistenza alle attività pratiche da parte degli archeologi dell’équipe di scavo di Satrianum, dell’Associazione Rasna e dei membri dell’Associazione Memorìa, sono esclusi vitto e alloggio. Il pagamento viene effettuato all’Associazione Memorìa al momento dell’arrivo sul sito. Al termine sarà rilasciato un attestato di partecipazione.
COME PARTECIPARE?
Per partecipare bisogna inviare una mail a: associazionememoria@gmail.com
in cui occorre indicare i propri dati anagrafici e i propri recapiti.
COSA INDOSSARE?
Vestiti comodi possibilmente con maniche lunghe, scarpe da cantiere, guanti, cappello, crema solare, blocco appunti, matita e penna.

PROGRAMMA

Lunedì, 24 Luglio 2017
Ore 11:00-13:00
Introduzione storico-archeologica del sito medievale di Satrianum. Presentazione del progetto nei suoi dettagli e formazione dei gruppi di lavoro.
16:00-20:00
Attività pratica sulla carpenteria nel medioevo

Martedì, 25 Luglio 2017
Ore 11:00-13:00
Una bottega medievale: la fabbricazione dei metalli I.
16:00-20:00
Inizio dei lavori di costruzione. Preparazione dei pezzi per l’assemblaggio delle botteghe.

Mercoledì, 26 luglio 2017
Ore 11:00-13:00
Una bottega medievale: la fabbricazione dei metalli II.
16:00-20:00
Attività di carpenteria per le botteghe e la fucina del fabbro.

Giovedì, 27 luglio 2017
Ore 11:00-13:00
Come si battevano le monete nel Medioevo.
16:00- 20:00
Attività di carpenteria per la costruzione di una centina per la porta.

Venerdì, 28 luglio 2017
Ore 11:00-13:00
La tavola medievale: come si svolgeva un banchetto.
Ore 16:00-20:00
Attività di carpenteria per la costruzione e realizzazione delle centine.

Sabato, 29 luglio 2017
Ore 11:00-13:00
Collaborazione all’allestimento del sito per l’evento “IL BANCHETTO DEL CONTE GOFFREDO NELLA NOTTE DEI FUOCHI DI S: GIUSEPPE”
Ore 16:00-20:00
Collaborazione all’allestimento del sito per l’evento “IL BANCHETTO DEL CONTE GOFFREDO NELLA NOTTE DEI FUOCHI DI S: GIUSEPPE”
Partecipazione all’evento con costumi dell’epoca (facoltativo).

YOGA ON THE TOWER

Domenica 9 luglio vi invitiamo a lasciarvi trasportare in una dimensione di pace e benessere.
Alle 19.00, in cima alla Torre di Satriano, un’insegnante di Hatha Yoga ci guiderà, attraverso la pratica degli esercizi fisici (Asana) e del respiro consapevole (Pranayama), in una suggestiva lezione di YOGA.
In prossimità del tramonto e con un panorama mozzafiato, libereremo la mente dalla frenesia del quotidiano e cercheremo di raggiungere un equilibrio psicofisico. Saremo accompagnati nella meditazione dal supporto di campane tibetane e piramidi energetiche.
Il tutto sarà allietato da musica, incenso e candele profumate.
Successivamente al rilassamento, è previsto un momento di raccoglimento finale con tè e biscotti.

L’evento è aperto anche a chi non abbia mai praticato yoga.

Consigliamo abbigliamento e calzature comode (anche considerando che bisogna effettuare a piedi un breve tratto di salita per raggiungere la Torre). Consigliamo di munirsi di un tappetino.

È prevista una quota di partecipazione di 10 Euro pro capite.
Per partecipare all’evento è necessario effettuare la prenotazione ai numeri:
3294588795 (Michele)
3402697957 (Marika)
3899624261 (Simona)
Posti limitati, affrettatevi 😉

APPUNTAMENTO AI PIEDI DELLA TORRE ALLE 18.40.

PS. In occasione dell’evento, per chi vorrà, sarà possibile tesserarsi all’Associazione Memorìa.

EVENTO FINALE DI-SEGNO IN MAPPA

Domenica 18 giugno, dalle 10.00 alle 12.30 circa, l’intera comunità è invitata all’evento finale di “Di-Segno in Mappa”, progetto realizzato nell’ambito dell’avviso pubblico Integrazione, creatività e innovazione.

Ai saluti istituzionali e alla presentazione del progetto seguirà una visita guidata al sito archeologico e al museo multimediale a cura delle piccole guide dell’Istituto comprensivo statale di Tito.

La mattinata si concluderà nella Torre, dove è stata allestita una mostra con i lavori realizzati dai ragazzi nell’ambito dei laboratori scolastici curati dall’Associazione Memorìa e dalle Cooperative AppStart e Vertigo.

 

Memorìa alla Prima Conferenza AIPH

Dal 5 al 9 giugno 2017 si terrà a Ravenna il primo convegno della AIPH, la Associazione Italiana di Public History.

La conferenza riunirà Public historian da tutte le regioni della penisola che s’interrogheranno sulle ragioni di una via italiana alla disciplina.

La Public History consiste nel generare e diffondere il sapere storico presso il pubblico più ampio e variegato possibile, servendosi di qualsiasi medium a disposizione. Nel mondo anglosassone si è soliti distinguere i Public Historians dalla comunità degli storici in senso classico, quelli che appartengono cioè alla “Academic History”. Ciò non vuol dire che i due mondi siano separati e incompatibili. Al contrario, sono due aspetti di una stessa “missione” realizzata con mezzi differenti.

L’associazione Memorìa parteciperà attivamente alla Conferenza e, nella sezione poster del giorno 8 giugno, presenterà il lavoro che porta avanti in stretta collaborazione con il Comune di Tito e con la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici di Matera sul sito Torre di Satriano.

Pasqua e Pasquetta sulla Torre di Satriano

Prenotate la vostra visita guidata per Sabato Santo, Pasqua e Pasquetta telefonando ai numeri indicati.

Campagna “Illuminiamo il futuro”

“L’EDUCAZIONE PUÒ ILLUMINARE IL FUTURO DI TUTTI I BAMBINI”

In Italia 1.130.000 bambini vivono in povertà assoluta, senza beni e servizi indispensabili per condurre una vita quotidiana accettabile e senza la possibilità di costruirsi un futuro. Alla povertà economica si affianca anche un’altra povertà, ugualmente grave e drammatica: quella educativa, ossia la mancanza di opportunità formative per i bambini, come visitare un museo, andare a un concerto, fare sport. Una povertà che li priva della possibilità di costruirsi un futuro, o anche solo di sognarlo.

Anche quest’anno, a partire da lunedì 3 aprile, Save the Children Italia rilancia la Campagna “Illuminiamo il futuro”, dedicata al contrasto della povertà educativa, e insieme alla rete dei Punti Luce e a tante realtà attive sul territorio nazionale organizza una settimana di mobilitazione dal 3 al 9 aprile 2017.

E anche quest’anno la Basilicata aderisce alla campagna di sensibilizzazione lanciata da Save the Children con un ampio calendario di eventi ed incontri, realizzato grazie al sostegno di tantissime associazioni attive sul territorio lucano e coordinate dall’azione del Punto Luce Potenza e dei Volontari Save the Children Potenza.

In seno a questi eventi, l’associazione Memorìa offre l’opportunità di effettuare visite guidate gratuite presso il sito archeologico Torre di Satriano in Tito e presso il Museo Multimediale ivi realizzato per la mattinata di domenica 9 aprile, dalle ore 10.00 alle ore 12.30. Per contattare i membri dell’associazione potete inviare una mail a associazionememoria@gmail.com o telefonare al numero 3294588795.

Per maggiori informazioni sulla campagna di Save the Children, per firmare la petizione, per venire a conoscenza di tutti gli eventi in programma, per capirne di più sulla povertà educativa e sul lavoro effettuato dai Punti Luce dislocati in Italia…visitate il sito.

Tito presenta l’ECOMUSEO

Domenica 2 Aprile, presso la Villa Comunale di Via Roma, alle ore 11:30, si terrà l’incontro “Tito presenta l’Ecomuseo, il percorso ecomuseale raccontato. Dalle associazioni alla comunità”. Le associazioni di Tito presenteranno le loro attività, aperte all’intera cittadinanza, nell’ambito del percorso ecomuseale e in uno spirito di condivisione. Verrà inoltre presentato e distribuito alla comunità un questionario: SARA’ LA PRIMA OCCASIONE PER TUTTI PER CONTRIBUIREATTIVAMENTE ALLA COSTRUZIONE DELL’ECOMUSEO!

Per l’occasione il sito e il museo di Torre di Satriano rimarranno chiusi per l’intera giornata.

Cieli e desideri ovvero un viaggio sotto le stelle

Pomeriggio in piacevole compagnia quello di ieri presso la Sala Masini!
I ragazzi, dopo aver viaggiato nel passato di Tito e aver conosciuto tre stelle importantissime del nostro cielo, hanno immaginato il futuro della nostra città..
Quale sarà il cielo di Tito nei prossimi 100 anni? Possiamo vederlo nei disegni che, per mezzo di un filo rosso, continuano la narrazione del maestro Masini!

Le stelle sono da sempre libere e evocative. Così come, osservando il cielo notturno, l’uomo ha tessuto relazioni tra gli astri immaginando le costellazioni, allo stesso modo ci auguriamo che la presenza di quest’opera collettiva possa ricordare quanto sia importante costruire dei ponti tra noi e gli altri per crescere insieme.

TG2 Sì, Viaggiare

Dal minuto 7.57 CI SIAMOOO!

Torre di Satriano in Tito, una rocca di avvistamento sulla storia nella rubrica del TG2 Sì, Viaggiare.
Grazie ad Antonio Coronato e a quanti credono nelle nostre risorse culturali!
Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici Matera, Progetto Satrianum., Francesca Sogliani, Graziano Scavone, Fabio Laurino

Page 2 of 4

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén